Madreperla che cosa è

La madreperla è un materiale prezioso che costituisce lo strato interno della conchiglia di alcuni molluschi, specialmente delle ostriche. È composta di carbonato di calcio ed ha un grado di durezza pari a 3,5- 4 secondo i valori della scala di Mohs. Il suo colore è di un bianco perlaceo iridescente ed è formata da un gruppo di cristalli lamellari di aragonite che sono distribuiti simmetricamente rispetto alla valva. Ed è proprio l’aragonite a conferirle quel particolare aspetto iridescente.

Come si forma

Quando un granello di sabbia o un parassita si infiltra in un’ostrica come pure in ogni altro tipo di mollusco, quest’ultimo reagisce ricoprendo l’elemento disturbatore ed emana un fluido, la madreperla. Questo fluido si dispone formando tanti strati sottili sovrapposti e col tempo si può formare una perla.

Significato e storia

Il suo nome deriva dal termine arabo naqqarah che significa conchiglia, guscio. Conosciuta a livello internazionale con il nome di nacre le sue origini sono molto antiche. Si ha presenza della madreperla già al tempo dei Sumeri. Infatti con la scoperta di alcune tombe sumere avvenuta negli anni 20 sono venuti alla luce ornamenti e oggetti in madreperla. Era anche indossata dagli indiani del Messico che usavano ornarsi di collane di madreperla per proteggersi dal male. È da considerarsi come la madre delle perle, Mother of Pearl , così come è stata chiamata dalla regina Elisabetta I.

Provenienza

I molluschi che producono la madreperla sono bivalvi e gasteropodi. Il colore della madreperla dipende dall’area geografica in cui si trova e dalla specie.Tra i bivalvi da menzionare quelli provenienti dall’Australia Settentrionale e tra i gasteropodi quelli degli Stati Uniti e Nuova Zelanda. Questi ultimi noti con il nome di paua producono una madreperla con iridescenza verde, blu e gialla. Da aggiungere anche le cosiddette orecchie di mare provenienti dalle coste del Mediterraneo, dall’Africa, dalle Isole della Manica, dall’Australia, Nuova Zelanda e America Centrale.

Dove si lavora e usi

La lavorazione della madreperla è abbastanza lunga e complessa. La lavorazione e la produzione di questo splendido materiale avviene in centri specializzati. In Europa i più importanti si trovano in Italia a Torre del Greco, in Germania ad Amburgo e Solingen, in Francia, in Austria a Vienna e in Inghilterra a Birmingham. Oltre che per produrre gioielli quali collane, anelli, orecchini, spille e bracciali è usata anche in orologeria, per le decorazioni sugli strumenti musicali, per la produzione di bottoni, coltelli, posate e amuleti.