Taglio princess il taglio misto per una gemma aristocratica

Taglio princess una tipologia di taglio molto recente e sempre più apprezzato.

Taglio princess il più conosciuto dei tagli misti. Per tagli misti si intendono quei tagli con caratteristiche comuni al taglio brillante e al taglio a gradini. Questo particolare tipo di taglio difatti presenta una corona tagliata a brillante mentre il padiglione ha un taglio a gradini. La sua parte superiore ha la forma di una piramide tronca con una base quadrata o rettangolare.

La sua nascita è molto recente

e risale intorno al 1960 quando l’ungherese Aprad Nagy approfondì un taglio molto diverso e più piatto dall’attuale taglio princess che venne chiamato Profile Cut. Fu Basil Watermeyer un tagliatore di diamanti in Sudafrica ad inventare nel 1971 il Barion Cut (Barion deriva dal suo nome Basil e quello di sua moglie Marion, nome che anche se non registrato è stato brevettato in diversi paesi). Centinaia di grandi diamanti difatti sono stati tagliati da Basil stesso o sotto la sua supervisione con il Barion Cut, il profilo quadrato che mostra attraverso la tavola il tipico motivo a croce del taglio princess.

Questo tipo di taglio

è molto apprezzato e le pietre così tagliate mostrano un’ottima luminosità e brillantezza rispetto ad altre pietre di tagli diversi. Un diamante taglio princess in genere ha da 58 a 76 sfaccettature, caratteristica che fa sembrare il diamante molto più grande  se confrontato al taglio brillante. La tipologia del taglio, inoltre è adatta a pietre dai colori trasparenti e chiari. Ed è proprio la particolarità della forma a piramide tronca che conferisce una considerevole riflessione della luce.

Un vantaggio particolare

del taglio princess è dovuto dal fatto che le pietre grezze danno risultati migliori rispetto alle pietre a taglio a smeraldo o a baguette. Difatti col taglio princess si conserva la maggior parte del diamante grezzo contro il 50% del brillante.