Iolite significato e proprietà della pietra zaffiro d’acqua

Iolite significato e i nomi con cui è conosciuta

La pietra iolite il cui significato del termine è di origine greca è una gemma conosciuta con diversi nomi. Il termine iolite deriva dal greco io che significa fiore viola. È conosciuta anche con il nome di cordierite, zaffiro d’acqua e zaffiro di lince.

L’ appellativo di zaffiro gli viene attribuito per la sua somiglianza alla bella gemma di gran lunga superiore come qualità.

La iolite o cordierite (quest’ultimo significato deriva dal nome del mineralogista francese Louis Cordier) è stata scoperta nel 1813 nella provincia di Almeria in Spagna.

È nota anche con il nome di diocrite, termine greco dato alla iolite dal significato di roccia bicolore indicativo del suo forte pleocroismo.

La iolite è chiamata anche bussola dei Vichinghi poichè era usata da questi ultimi nella navigazione per determinare la direzione del sole nelle giornate uggiose.

Iolite proprietà e varietà della gemma

La iolite grazie alla sua forte proprietà pleocroica mostra colori differenti secondo l’angolo di osservazione con colori che spaziano dal blu al viola al giallo con le varie sfumature.

Per il suo colore blu tendente al viola dovuto alla presenza di piccole quantità di ferro la iolite è spesso confusa con la tanzanite o con lo zaffiro.

La Bloodshoot iolite presenta una particolare tonalità rossastra che è dovuta a minute inclusioni cristalline di ematite e proviene principalmente dallo Sri Lanka.

La iolite è molto fragile per la lavorazione e pertanto le gemme più pregiate sono tagliate con il taglio a gradini rettangolare mentre quelle di qualità inferiori sono tagliate a cabochon.

La gemma è dotata di una lucentezza che va dal trasparente al traslucido e possiede un grado di durezza pari a 7-7,5 della scala di Mohs.

Iolite dove si trova

La iolite o cordierite è un minerale appartenente alla classe dei ciclosilicati. In pratica è un ciclosilicato di alluminio ferro e magnesio. Lo possiamo trovare in ambiente igneo (graniti), metamorfico (scisti e gneisses) e anche in depositi di tipo alluvionali.

I giacimenti di iolite sono in: Australia, Brasile, Birmania, Canada, Sri Lanka, Namibia, Tanzania, India, Madagascar e Stati Uniti.
Una curiosità: il più grande cristallo è stato trovato negli Stati Uniti nello stato del Wyoming e aveva un peso di oltre 24.000 carati.


Benefici spirituali e fisici della iolite nella cristalloterapia

La iolite apporta diversi benefici fisici e spirituali:

  • è indicata per il raggiungimento di un’armonia mentale e spirituale e sviluppa i poteri psichici;
  • aiuta a prendere in mano la propria vita e a controllare le proprie emozioni;
  • combatte la timidezza e la depressione aumentando la vitalità;
  • rafforza il sistema nervoso ed è indicata per le infiammazioni della gola e nelle allergie asmatiche;
  • favorisce le relazioni facilitando il rapporto con gli altri;
  • stimola l’indipendenza e aiuta a rafforzare il rispetto verso sè stessi.

La sua efficacia è diversa secondo il colore della gemma: la iolite di colore blu stimola i rapporti interpersonali, quella di colore viola incide sulle relazioni di carattere familiare o per contrasti che rientrano nell’ambito sessuale, mentre quella di colore grigio svolge la sua efficacia nei rapporti di tipo lavorativo.


Eurico Zimbres Zimbres, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons