Occhio di tigre un’affascinante e salutare pietra protettiva

Occhio di tigre caratteristiche

L’occhio di tigre è una varietà di quarzo che contiene limonite e presenta delle bellissime striature. Queste striature sono dovute a inclusioni aghiformi di crocidolite che creano quel particolare effetto di gatteggiamento. La particolarità di questo effetto ricorda un occhio sul quale riflettono i raggi del sole. È costituito principalmente da silicio, ferro e ossigeno ed il suo colore spazia dal giallo al bruno al marrone. La varietà di colore è dovuta alla quantità di ferro presente. Con una maggiore quantità di ferro si avrà una colorazione tendente al rosso e avremo l’occhio di bue, in caso inverso avremo una colorazione nero bluastro e parleremo di occhio di falco. Il suo grado di durezza è pari a 7 secondo il valore della scala di Mohs.

Leggende e origine

Nel corso del tempo la bella pietra per la somiglianza all’occhio della tigre ha fatto nascere leggende e storie legate proprio a questa sua particolarità. Il fatto di essere associata all’occhio del felino l’ha portata ad essere considerata come una pietra protettrice per gli occhi e per la vista. Si racconta anche che era indossata dai soldati romani durante le battaglie come simbolo portafortuna. Per gli egiziani offriva protezione di sole e terra e si pensa che nell’antica Mesopotamia era considerata una pietra sacra a Belus, una divinità babilonese. Anche in India era usata come pietra protettiva e le madri usavano regalarle ai figli per superare le difficoltà che si presentavano nel corso della giornata. Questa bella varietà di quarzo è originaria del Sud Africa ma si trova anche in Birmania, India Australia, Brasile e Stati Uniti.

Benefici e varietà

È nota fin dal Medioevo ed è utilizzata come amuleto di protezione capace di tenere lontano il malocchio e le influenze negative. Porta diversi benefici per la mente e per il corpo. Aiuta a portare equilibrio ed è utile contro la depressione e gli incubi. Aumenta la resistenza cardiaca e possiede proprietà calmanti e antidolorifiche. Per la sua bellezza viene usata nel campo della gioielleria con la creazione di bracciali, anelli e collane di particolare squisitezza. Questa splendida pietra esiste nelle varianti occhio di gatto, di falco e di tigre rosso. Nella prima variante le linee sono dritte e formano un fascio di luce che ricordano l’iride di un gatto. Il suo colore è vario e può essere verde, grigio, marrone, giallo, bianco. In passato era considerato il più potente talismano contro il malocchio; nella variante occhio di falco il suo colore spazia dal blu al grigio al verde e assomiglia all’iride di in falco. La sua caratteristica è quella di proteggere dagli incubi; nella variante occhio di tigre rosso ha una colorazione tendente al mogano. È indicata per tenere lontano lo stress e per trasmettere fiducia in sè stessi.

Come possiamo ben vedere sono molti i benefici che vengono attribuiti a questa bella e particolare pietra. Per finire un ultimo aiuto ma non meno importante: ricordatevi di tenere sempre un piccolo occhio di tigre dentro il borsellino o il portafoglio che deve però sempre contenere una moneta: aiuta a non rimanere senza soldi e ad aumentare la ricchezza.