Pietra zirconia cubica l’alternativa al prezioso diamante

La pietra zirconia cubica da non confondere con lo zircone è una gemma che non si trova in natura.

La zirconia cubica è un minerale dello zirconio (ossido di zirconio), che non si trova in natura. Questa splendida gemma è creata in laboratorio. Molto spesso la pietra zirconia cubica è confusa con lo zircone, un minerale naturale dello zirconio appartenente al gruppo dei nesosilicati.

La sua nascita

risale al 1976 quando venne creata ad opera di alcuni scienziati presso il Lebedev Physical Institute di Mosca, uno dei più grandi istituti di ricerca a livello mondiale. La pietra zirconia cubica si ottiene in laboratorio sciogliendo lo zirconio con biossido di zirconio in polvere riscaldati ad alte temperature.

La zirconia cubica

è un diamante sintetico utilizzato come alternativa al prezioso diamante, di gran lunga superiore come qualità e prezzo. Alcune sue caratteristiche rendono la pietra zirconia cubica simile al diamante per il suo aspetto, per il colore e per il suo grado di durezza che si avvicina quasi a quello della preziosa gemma. Difatti secondo la Scala di Mohs il suo grado di durezza è pari a 8,5.

 

pietra zirconia cubica anello
pietra zirconia cubica anello
Un’altra differenza sostanziale

con il diamante è dovuta alla sua conducibilità termica. La zirconia cubica è un isolante termico a differenza del diamante che è un conduttore di calore. La maggior parte della pietra zirconia cubica è incolore ed è quella maggiormente usata in commercio. Tuttavia può essere colorata durante le fasi della lavorazione assumendo diverse tonalità di colore.

 

Anche se è una pietra

molto resistente e riflette la luce in modo simile al diamante è soggetta all’usura e pertanto con il passare del tempo può presentare un aspetto opaco. Molto luminosa e trasparente, essendo prodotta in laboratorio la pietra si presenta senza imperfezioni interne. È indicata spesso con la sigla CZ.